Zeman al veleno dopo l’addio di Totti: “E’ una tragedia”

“Oggi non è un giorno di festa, ma una tragedia. S’è celebrato il funerale del calcio italiano”. Zdenek Zeman come al solito non le manda a dire e commenta a modo suo la festa di addio di Francesco Totti, all’ultima gara da calciatore della Roma dopo venticinque anni di onorata carriera.

“Mi dispiace per lui in quanto la scelta di dare l’addio alla Roma non è stata la sua ma di altri, lui l’ha semplicemente subita – ha risposto a precisa domanda l’allenatore del Pescara – Quella di oggi non è una festa, ma una tragedia per il calcio italiano che perde uno dei calciatori più forti di sempre. Aveva ed ha ancora voglia di giocare, ma non potrà continuare a farlo alla Roma ed ovviamente in Italia. Ha sempre fatto la differenza in questi venticinque anni di carriera, anche se ha avuto compagni di squadra molto bravi in questi anni”, l’opinione mai banale del tecnico boemo. Il calcio italiano non sarà più lo stesso senza uno dei suoi personaggi più rilevanti. Su questo non ci sono dubbi.