Cassano show: prima annuncia il ritiro poi dopo pochi minuti torna indietro: “non smetto”

Ore 16.16 – Cassano: “Ho avuto un momento di debolezza, resto!”

Cassano torna indietro e decide di non smettere con il calcio. Lo comunica stesso lui ai giornalisti presenti nel ritiro del Verona: “Scusatemi, ho parlato stamattina ma ero preso da un momento di debolezza. Voglio giocare, è questa la mia volontà. Ho fatto una scelta prima “di pancia”, come mi è successo varie volte nella vita. Stamattina ho ancora una volta sbagliato ma sono sicuro che vincerò la mia scommessa, sarò protagonista in serie A!”

Ore 13.30 Verona news: Cassano lascia per motivi familiari

Antonio Cassano lascia il Verona dopo appena dieci giorni. Stavolta nessuna cassanata alla base del divorzio improvviso tra Fantantonio ed il club scaligero, ma semplice nostalgia di casa e della famiglia. Cassano si era legato all’Hellas con grande entusiasmo, era stato accolto benissimo dall’allenatore Fabio Pecchia e da tutti i compagni di squadra. I primi allenamenti avevano messo in mostra la solita classe di sempre, anche se la silhouette non è ancora quella ottimale.

Cosa è successo quindi? Nulla di particolare. Semplicemente Cassano ha ritenuto insopportabile la distanza con la sua Genova, dove ormai s’è stabilmente insediato ed ha tirato su famiglia. La moglie Carolina e la prole non lo avrebbero seguito a Verona.

Così Cassano ha detto di dire basta: non solo all’Hellas, ma all’intera carriera. A meno che qualche club nei dintorni di Genova, uno su tutti la Virtus Entella, non decida di dargli l’ennesima chance. E mai come stavolta la meriterebbe…