Empoli News – Desperados contro l’obbligo vaccinale!

E’ un argomento molto combattuto e controverso quello per cui i Desperados, tifoseria empolese, hanno preso una posizione netta. Lo striscione che recita:”No all’obbligo vaccinale, sì alla libertà di scelta”, ha una sua ragione di fondo, ovvero sostenere il “sentiero di Nicola”. Questa pagina Facebook, unita anche al sito personale, ci racconta come questo bambino, Nicola, sia rimasto vittima di una encefalopatia epilettica postvaccina farmaco resistente.

Purtroppo è una disgrazia per lui e per la famiglia e noi ci associamo al loro dolore, ma è giusto far passare questo messaggio? Ovvero che i vaccini siano così rischiosi? E invitare la popolazione ad una scelta che vorrebbe dire meno vaccini e ritorno di malattie ormai debellate?

Ultras News- Secondo voi è giusta questa presa di posizione? Vi dico cosa ne penso

Ognuno è libero di avere la propria opinione su tutto ed io non voglio certo inculcare il mio credo al prossimo, ma la mia opinione da giornalista e operatore in ambito sanitario è che, nonostante la nobiltà del gesto, questo messaggio che vogliono far passare i desperados sia quantomeno discutibile.

Per fortuna noi viviamo in Europa, dove i vaccini hanno debellato varie malattie, come il tetano, il vaiolo, la poliomielite, ma chi non può permettersi questi vaccini ancora muore di queste malattie e si assumerebbe volentieri il rischio infinitesimale di una reazione avversa di fronte ai benefici del vaccino. Non mi sembra una cosa istruttiva inneggiare alla libertà di scelta, perchè chi inneggia a questo ha la chiara intenzione di non vaccinarsi o vaccinare il proprio figlio e quali sarebbero le conseguenze? Vediamolo nel prossimo paragrafo.

News Salute – Da cosa ci proteggono i vaccini?

I vaccini oltre a proteggere l’individuo hanno come priorità quella di proteggere la popolazione intera, infatti ci proteggono da delle vere e proprie epidemie. Difatti i batteri e virus per cui ci vacciniamo non sono debellati, esistono ancora, ma nessuno in Europa vi si ammala perchè non possono colpirci essendo noi resi immuni dal vaccino, ma se ci fosse un calo delle vaccinazioni ritornerebbero i casi di malattie ormai scomparse, mettendo in pericolo tutta la popolazione. Soprattutto i soggetti immunodepressi, che non possono vaccinarsi a causa di malattie immunitarie, o bambini che per altri motivi non possono farlo e che sono sani grazie all’immunità di gregge, ovvero una riduzione della circolazione del virus dovuta al fatto che la maggior parte della popolazione ne risulta vaccinata.

I genitori di bambini con queste malattie hanno spesso detto di rifiutarsi, giustamente, di mandare i loro figli in una scuola dove altri bambini non sono vaccinati per le malattie per cui ci si vaccina in età infantile, difatti molte scuole adesso esigono la vaccinazione per i loro frequentanti.Purtroppo a causa del web e delle reazioni eccessive a casi rarissimi, c’è stato un calo delle vaccinazioni di polio, difterite e tetano, dal 95% all’86%, con la conseguenza che c’è stato un caso di difterite in Italia e altri 2 casi in Europa. Quindi cari tifosi, rispetto la vostra opinione, ma a mio parere, non c’era bisogno di renderla pubblica.