Toro news, Cairo shock: “Derby con la Juventus si giochi a Pechino”

“Un giorno neanche troppo lontano il derby tra Torino e Juventus potrebbe disputarsi a Pechino”. A dirlo è Urbano Cairo, presidente del club granata nonché tra i promotori in Lega di un radicale percorso di cambiamento nella ripartizione dei diritti televisivi e non solo. L’ex figlioccio di Berlusconi sta da tempo perorando la causa del lancio di una pay-tv riconducibile direttamente alla Lega. Un progetto ambizioso quanto rischioso che non trova pareri concordanti. C’è uniformità di vedute, invece, sull’esigenza di espandersi sempre più verso l’Oriente e sfruttare il munifico mercato cinese.

Torino-Juventus a Pechino? Tifosi contrari!

La provocazione lanciata dal presidente del Torino ha fatto immediatamente scalpore scatenando un acceso dibattito sotto la Mole. Per una volta tifosi granata e bianconeri unanimemente concordi nel bollare come folle l’idea di far giocare una partita così importante e sentita a migliaia e migliaia di chilometri di distanza, in una cornice ambientale amorfa ed asettica.

Cairo è stato costretto a correggere parzialmente il tiro: “Mi rendo conto che sia necessario tutelare le esigenze dei nostri tifosi, magari si può pensare di far giocare all’estero qualche gara meno sentita”. La Serie A prepara i bagagli, è questa la chiave per il rilancio?