Suso

Suso-Inter, il Milan lo cede solo all’estero

In attesa della sentenza del TAS che potrebbe accogliere il ricorso presentato avverso l’esclusione dalle competizioni europee per due stagioni, il Milan è costretto a rifare i piani del proprio mercato. I ripetuti botti sparati lo scorso anno di questi tempi resteranno lontano ricordo: Fassone e Mirabelli dovranno usare il bilancino ed il saldo tra entrate ed uscite dovrà essere pari se non attivo. L’UEFA non transige ed il Milan non può più sgarrare in attesa di buone nuove sul fronte cessione del club.

Almeno un pezzo da novanta sarà sacrificato dai rossoneri. Bonucci-PSG è pista tiepida, così come al momento non si registra la fila per Gigio Donnarumma. Il sacrificato sarà Jesus Suso, ancor più perché Ringhio Gattuso ha in mente di giocare col trequartista dietro le due punte.

Lo spagnolo partirà ma lascerà la Serie A. Inter e Napoli ci avevano fatto più d’un pensierino, ma il Milan non vuole rinforzare dirette concorrenti ed ha dato mandato all’agente Alessandro Lucci di trovargli sistemazione all’estero. Spagna (Atletico Madrid) ma soprattutto Inghilterra sembrano le destinazioni finali di Suso. Le due big di Manchester in prima fila, ma occhio al Chelsea soprattutto se dovesse andare a buon fine l’arrivo di Maurizio Sarri.