Supercoppa, la Gazzetta dello Sport stronca Pjanic

Dopo un buon inizio, la Juventus s’è sciolta a Doha regalando di fatto la Supercoppa al Milan. Per una squadra abituata a dominare da ormai quasi sei anni, la sconfitta fa notizia. E di certo non viene digerita bene. Tifosi infuriati, critica scatenata. In tanti hanno individuato in Evra e Allegri i colpevoli del ko in Qatar, ma per la Gazzetta dello Sport il peggiore in campo è Miralem Pjanic che si becca un 4,5 in pagella ed un durissimo giudizio.

“Sarebbe perfetto in un calcio con cambi volanti: dentro per punizioni e angoli, poi fuori. Da uno con la sua classe si deve pretendere di più. Non fa il trequartista, non agisce nelle zona calde, e arretrando pesta un po’ i piedi a Marchisio”. Questo il pesante giudizio di Fabio Licari, il collega che ha firmato e stilato le pagelle per la Rosea. Pjanic peggio anche di Evra che pure ha sofferto le pene dell’inferno contro Suso. Parzialmente assolti Paulo Dybala (5,5 per lui) ed il tecnico Massimiliano Allegri (anche per lui 5,5): “La colpa della sua Juventus è pensare che la partita sia chiusa in anticipo: invece dura 120’. Sfortunato con Alex Sandro, ma si discuterà a lungo di Dybala fuori: quel Milan alle corde, crediamo, avrebbe ricevuto all’inizio il colpo letale. Non con meno leggerezza andrà studiata la questione Pjanic. Poi non è dai rigori che si giudicano giocatori e allenatori”.