Serie C, Modena nel caos: i tifosi celebrano il funerale

Fino a qualche anno fa oscillava tra Serie A e Serie B, adesso è ad un passo dal baratro, con i tifosi che addirittura hanno già celebrato il funerale. Il Modena è ad un passo dall’addio al calcio professionistico. Già ultima in classifica a zero punti, la squadra allenata dal vulcanico trainer Ezio Capuano si appresta a perdere a tavolino la gara con il Mestre per l’impossibilità di giocare nell’impianto comunale Braglia.

Modena news: squadra a rischio esclusione dal campionato

Il motivo? Il Comune ha negato l’autorizzazione al club di proprietà di Antonio Caliendo, moroso nei confronti dell’ente per una cifra pari a 625mila euro, debito accumulatosi nel corso degli anni in quanto il club gialloblù non ha praticamente mai versato i canoni per l’utilizzo dello stadio.

Oltre alla sconfitta a tavolino, il Modena prenderà dei punti di penalizzazione. Alla terza gara persa a tavolino, sarà automaticamente escluso dal campionato. I tifosi hanno officiato un rito funebre in piena regola. La speranza dei sostenitori è che il club possa fallire immediatamente, consentendo ad una nuova proprietà di subentrare accollandosi i debiti sportivi ma conservando la categoria. L’ennesima brutta pagina per il calcio italiano