Scontri a Sassari, ecco cos’è accaduto. Scatta il Daspo collettivo

“Un blitz violento, studiato ed organizzato da tempo in gran segreto”. E’ il primo commento del Questore di Cagliari Gagliardi dopo gli incidenti di ieri tra ultras del Cagliari e quelli della Torres in occasione di un’amichevole disputata dalla squadra di Rastelli a Sorso.

Spuntano i primi retroscena grazie alla ricostruzione delle forze di polizia. “Le due tifoserie s’erano date appuntamento nel massimo del silenzio. I tifosi del Cagliari hanno noleggiato tre autobus a Pula. Quando ci è pervenuta notizia dei primi incidenti, abbiamo capito che avevano organizzato la trasferta non per seguire la partita amichevole del Cagliari, ma per dare sfogo alla loro sete di violenza”.

Identificati settanta ultras del Cagliari che hanno scatenato la guerriglia nel centro urbano di Sassari. Tutti sono stati perquisiti, identificati e schedati. Possibile che dalla Questura parta un provvedimento di Daspo collettivo dai cinque agli otto anni. “I violenti saranno puniti in maniera esemplare”, assicura il Questore Gagliardi.