Roma news, Spalletti ne ha per tutti: “Non mi sopportano più”

“E’ evidente che a Roma i giornalisti non mi sopportano. Ed io non sopporto più loro”. Luciano Spalletti si lascia andare ad un plateale sfogo dopo l’eliminazione dei giallorossi dall’Europa League per mano del non irresistibile Lione. Il tecnico toscano sbotta e ne ha per tutti. Partendo proprio dai media.

“Quando ero a Miami a Pallotta per discutere del mio ritorno, il presidente mi mostrò degli sms di alcuni giornalisti che gli scrissero di pensarci bene perché io ero pericoloso. Messaggi di una scorrettezza inaudita, so anche chi è stato il mittente a mandarli al presidente. Qui si sa solo distruggere e non si apprezza mai quello che si fa. Lo scorso anno abbiamo fatto una rimonta clamorosa per chiudere al terzo posto, nessuno ne ha parlato in termini entusiastici”, s’è sfogato Spalletti che s’è anche difeso dalle accuse di offese a sfondo sessista nei riguardi della panchina francese. “Ho detto ‘siete un branco di pinocchi’, non finocchi. Il motivo? Erano sempre a terra a perdere tempo, lo avranno fatto una decina di volte. Nel calcio servirebbe l’introduzione del tempo effettivo di gioco”.