Mercato Roma, rinnovo Daniele Verde caso spinoso

Per il momento se lo coccolano Walter Novellino ed i tifosi dell’Avellino, ma il futuro sarà sicuramente con altri colori addosso. E’ Daniele Verde il simbolo della rinascita dei Lupi in serie B: l’estroso esterno di proprietà della Roma ha letteralmente trascinato i biancoverdi fuori da una situazione difficilissima di classifica a suon di gol e assist.

Di proprietà della Roma, è in prestito all’Avellino con diritto di riscatto e controriscatto. A fine stagione tornerà in giallorosso, su questo qui non ci piove. Autentica incognita ciò che succederà dopo: il contratto di Verde scade nel 2018, bisognerà sedersi al tavolo e trattare. L’entourage chiederà un sostanzioso ritocco dell’ingaggio, ma anche prospettive in chiave futura.

La Roma vorrebbe rinnovargli il contratto e poi cederlo al Sassuolo riservandosi il successivo “diritto di recompra”. Operazione già effettuata con i vari Pellegrini e Ricci. Verde invece si sente già pronto per il grande salto e vorrebbe giocarsi le sue chance in giallorosso dov’è chiuso dai vari Salah, Perotti ed El Sharaawy. Il rischio è che si vada ad una rottura tra le parti, con il ragazzo che si libererebbe a costo zero a giugno 2018: la Juventus, così come le altre big Milan e Inter, restano alla finestra per monitorare l’evolversi della situazione.