Juventus – Dani Alves ha generato plusvalenza per circa 10 milioni!

La Juventus ha comunicato ieri agli azionisti i dettagli sul bilancio 2017. Agnelli ha fatto un discorso molto interessante carico di spunti per il futuro. Poi sono stati presentati i numeri. Tra questi ci ha sorpreso la parte che ha riguardato la cessione di Dani Alves. Il brasiliano, pur partendo a zero, ha generato un effetto economico positivo di 9.5 milioni di euro. 

Ecco quanto si legge nel documento di bilancio: “Nel giugno ’17 è stato risolto consensualmente il contratto di Dani Alves (che era in scadenza il 30/06/2018). L’operazione ha generato una pluvalenza sull’esercizio 2017/2018 di 9.5 milioni di euro”.

La plusvalenza è dovuta al risparmio sull’ingaggio del giocatore!

Molti si chiederanno come è possibile che sia positivo nonostante sia partito a parametro zero… Il giocatore aveva ancora un anno di contratto e la Juve ha risparmiato sull’ingaggio. Questo quindi ha contribuito a generare una plusvalenza.

Un’operazione che dal punto di vista sportivo ha lasciato qualche perplessità, visto che non è arrivato un degno sostituto, ma dal punto di vista economico è stata molto intelligente.