Pescara news: patron Sebastiani minaccia l’addio a fine stagione

Fulmini e saette in quel di Pescara dopo l’ennesimo capitombolo d’una stagione a dir poco disgraziata. Gli abruzzesi sono ultimi in classifica con appena nove punti, solamente sei quelli conquistati sul campo. Ancora nessuna vittoria ad eccezione di quella a tavolino col Sassuolo. Numeri a dir poco imbarazzanti.

Così come imbarazzante è stata la presunzione della società di voler affrontare il campionato di massima serie con una squadra probabilmente anche più debole di quella che vinse in cadetteria lo scorso anno. Imbarazzante anche il mercato di gennaio che ha portato in dote al povero Oddo una serie di calciatori sul viale del tramonto.

Insomma, la retrocessione è epilogo scontato. Ed a fine anno potrebbe arrivare la resa dei conti. “La contestazione la accetto, tranne quando scade sul personale. Mi sono rotto le scatole, a fine anno potrei lasciare. Se c’è qualcuno interessato a rilevare la società si faccia avanti”, il duro sfogo di patron Sebastiani al termine della figuraccia interna contro la Lazio. Condannati già a febbraio, nella maniera peggiore possibile. Un campionato decisamente da dimenticare per il Delfino.