Pescara, ancora teppisti in azione: nel mirino il Presidente Sebastiani

Al Pescara non c’è pace. Dopo l’ennesima sconfitta in campionato contro il modesto Crotone dei teppisti hanno lanciato una bomba carta nel giardino di casa del presidente biancazzurro, in viale della Riviera. Non è la prima volta che Sebastiani viene coinvolto in questi episodi: a Febbraio gli erano state incendiate le due auto di proprietà sempre davanti casa.

Dopo una pessima stagione calcistica è ovvia la contestazione alla società biancazzurra che, comunque, sta superando qualsivoglia limite della civiltà.