Ennesima dimostrazione di razzismo in Russia: Erving Botaka, difensore di 19 anni, nato in Russia ma di origine congolese, era stato acquistato dalla Torpedo Mosca, squadra blasonata del calcio russo.

Cosa non va? Semplice, l’acquisto ha scatenato le ire della frangia più estremista del tifo che si è fermamente opposta all’acquisto del difensore: “Abbiamo il nero solo nei colori sociali, ma solo bianchi in squadra” è il comunicato del gruppo ultras “Zapad”. La cosa brutta ed a nostro avviso grave è che la squadra russa ha annullato il trasferimento del calciatore.