Il presidente Aia alla radio: “Atteggiamenti pericolosi, il rischio è una nuova calciopoli”

Nicchi, presidente Aia, lancia l’allarme e fa tremare il mondo del calcio. Intervenuto alla trasmissione radiofonica Radio anch’io sport ha cosi affermato: “Minare l’indipendenza della classe arbitrale nel caso in cui l’associazione degli arbitri dovesse perdere il suo 2% di diritto di voto in assemblea, potrebbe significare l’inizio di una nuova Calciopoli”.

Sciopero degli arbitri in vista?

Nicchi poi affonda: “Voglio calmare gli arbitri ma se un giorno qualcuno arriverà al campo e non troverà l’arbitro non si sorprenda, sia chiaro. L’arbitro deve votare altrimenti si perdono i principi della democrazia. “