Calciomercato Ultime- Da Deulofeu a El Kaddouri, chi si è davvero rinforzato?

Questo mercato di Gennaio è stato uno dei più poveri degli ultimi anni, si è pensato più a Giugno che all’immediato, forse perchè alla fine il campionato ha le gerarchie ben definite e le squadre pensano più al futuro. C’è da dire per che qualche squadra si è rinforzata con acquisti mirati e a basso costo, uno di questi è Deulofeu, un prestito secco per un giocatore che potrebbe essere un flop, ma potrebbe anche far vedere cose buone e al posto dell’ultimo Niang il Milan non può che guadagnarci. Poi con Saponara alla Fiorentina, che probabilmente non troverà grande spazio, anche se ha tutte le carte in regola per essere un colpo di mercato, all’Empoli è arrivato El Kaddouri, grande rinforzo per una squadra come gli azzurri, che l’hanno messo sotto contratto fino al 2021, colpaccio per Corsi.

Calcio Serie A- Altri colpi di mercato passati sottotraccia

Si parla poco di Gagliardini perchè è un trasferimento che si è chiuso subito ad inizio Gennaio, ma è il vero colpo del mercato, 30 milioni per un prospetto di ottimo livello che accresce il valore presente e futuro di una squadra come l’Inter, che con Pioli si sta ritrovando. Inoltre non può passare inosservato il ritorno in Italia di Taarabt, calciatore dal talento folle quanto la sua personalità, in una squadra come il Genoa può divertirsi e far divertire tifosi e fantallenatori che hanno scommesso su di lui. Una piccola reginetta del mercato invece è stata il Pescara, che ha preso Bovo, Stendardo, Gilardino, Muntari, Kastanos, acquisti che per la zona salvezza sono molto interessanti, peccato che sarà difficle per loro trovare l’amalgama giusto per salvarsi oramai.

Mercato- Le big un pò statiche, contente così?

Roma, Napoli e Juventus hanno fatto un mercato all’insegna della staticità e se per Giugno le prime delle classe hanno prenotato Kessiè e Tolisso, due big, il Napoli si è limitato a prendere Pavoletti non cedendo nessuno. La Roma e la Juventus invece hanno preso due buone riserve come Grenier e Rincon, ma alla fine nessuna delle tre può dire di aver spostato l’equilibrio della sua squadra con questi acquisti, bensì hanno completato la rosa in modo intelligente trattenendo anche giocatori importanti, vedi Paredes e Giaccherini, non indebolendosi per niente e questo non è poco di questi tempi, viste le potenze economiche che stanno venendo fuori.