Nesta prevede: “Titolo ancora alla Juventus”

“Lo scudetto lo vincerà ancora la Juventus. Parola di Alessandro Nesta, mostro sacro del calcio italiano intervenuto sulle colonne del Corriere dello Sport alla vigilia della delicatissima gara tra Svezia e Italia, l’andata di uno spareggio inadatto ai deboli di cuore che metterà in palio un posto al Mondiale in Russia.

“Poche squadre in Europa giocano bene come il Napoli. Il calcio di Sarri è esteticamente bello, ma atleticamente e fisicamente dispendioso. Se non hai una rosa ampia, alla lunga rischi di pagarlo”, afferma Nesta. In realtà la rosa ampia gli azzurri l’avrebbero anche, al netto degli ultimi infortuni, ma Sarri persevera sempre sugli stessi calciatori, i cosiddetti titolarissimi. “Lui e Conte sono gli allenatori italiani più bravi ed a cui mi ispiro”, prosegue Nesta, prossimo a sedere sulla panchina del Montreal Impact.

Sulle romane: “Non mi aspettavo un rendimento del genere dalla Lazio, sono sorpreso anche da Simone Inzaghi con cui ho giocato in carriera. Pensava solo a far gol, non immaginavo potesse raggiungere questi livelli da tecnico. Bravo anche Di Francesco, allenare a Roma è complicatissimo. Nessuna delle due, però, è da titolo”.