Nazionale, disfatta in Spagna: le possibili avversarie agli spareggi

Una disfatta dalle proporzioni anche più grandi rispetto a quanto racconti il pur perentorio 3-0 rimediato dall’Italia al Santiago Bernabeu contro una Spagna nuovamente in versione Furie Rosse. La Nazionale è stata sovrastata sotto ogni aspetto: tecnico (e si sapeva), fisico, mentale ma soprattutto tattico. Oscena la preparazione del match da parte del commissario tecnico Giampiero Ventura, presentatosi all’appuntamento con una gara decisiva quanto proibitiva praticamente senza centrocampo al cospetto di una squadra che ne schierava sei pronti a svariare per tutto il campo.

E’ già iniziato il tempo dei processi cui Ventura e Tavecchio provano a replicare appigliandosi ad un alibi che non sta in piedi: “E’ ridicolo che il ranking della Fifa non tenga conto dei mondiali vinti”. Ma tant’è. Cosa intende fare ora il duo Ventura-Tavecchio, incatenarsi e fare lo sciopero della fame dinanzi la sede del massimo organismo calcistico mondiale?

Italia: ecco chi può incontrare agli spareggi

Per cortesia, siamo seri. Non andare al Mondiale in Russia sarebbe un flop di dimensioni colossali, una tragedia (calcistica, s’intende) di proporzioni bibliche. L’Italia, per fortuna, ha ancora un ultimo appiglio. Quale? Gli spareggi. Il secondo posto nel girone non è a rischio, oltre all’Italia le migliori seconde (attualmente) sono Portogallo, Slovacchia, Croazia (ancora in gioco con l’Ucraina), Svezia, Irlanda del Nord, Grecia e Irlanda. L’unica esclusa tra le seconde sarebbe Montenegro. L’Italia sarebbe testa di serie con Portogallo, Croazia e Svezia ed affronterebbe una tra Slovacchia, Irlanda del Nord, Grecia e Repubblica d’Irlanda. Se l’Ucraina farà seconda, la Slovacchia sarà testa di serie e la squadra di Shevchenko entrerà nel lotto delle possibili avversarie degli azzurri.