Napoli, De Laurentiis alza un polverone: “Chissà cosa s’inventeranno ora…”

“Siamo quelli che giocano meglio, ma non dimenticatevi che noi apparteniamo al Sud, storicamente martoriano dal Nord”. Un Aurelio De Laurentiis quasi in versione Masaniello mette un po’ di pepe su un campionato che finora ancora non ha toccato l’apice della vena polemica.

A margine di una manifestazione gastronomica organizzata a Napoli, De Laurentiis commenta la vittoria col Sassuolo cui non ha assistito in prima persona allo stadio San Paolo, si gode il primato e bacchetta qualche antagonista: “Questa squadra mi rende pieno d’orgoglio. Altri, pur avendo investito molto più di noi, stanno facendo peggio e perdono 2-0”, ha affermato riferendosi al Milan.

Ancora con vena polemica: “Adesso c’è il VAR che ci tutela, ma domani chissà. Io non mi illudo, so perfettamente che a pochi fa piacere che il Napoli sia in vetta alla classifica. Resto vigile, tutti coloro i quali ci invidiano si inventeranno qualcosa per metterci il bastone tra le ruote. Non sarà una passeggiata arrivare allo scudetto, dovranno verificarsi tante coincidenze favorevoli”. I soliti sospetti che non fanno bene al calcio, il solito polverone, le solite accuse senza destinatario. Che sia semplicemente un modo per scaricare la pressione altrove?