Naingollan lascia la nazionale belga, per lui ci sarà solo la Roma nel futuro

Radja Naingollan ai ferri corti con l’allenatore, lascia la Nazionale

In Belgio è nato un caso che sta facendo parlare tantissimo nelle ultime ore. Radja Naingollan, centrocampista della Roma ambito da mezzo mondo, è ai ferri corti con l’allenatore dei diavoli rossi Martinez ed ha annunciato la fine del rapporto con la nazionale: Non giocherò più con la nazionale belga. Tutto questo non ha senso. Martinez convoca Tielemans che non gioca mai con il Monaco e Witsel che gioca in un campionato scadente come quello Cinese ma viene convocato lo stesso. Secondo lui io non ci metto tutto per la nazionale. A questo punto smetto, non ha senso.”

Naingollan si concentra solo sulla Roma e spara a zero su Martinez

Il centrocampista della Roma ci va giù davvero duro e non le manda a dire: “Martinez mi ha chiamato un’ora prima dell’annuncio delle convocazioni dicendomi ed accusandomi di scarso impegno per il Belgio. Stavo per esplodere dopo quella frase. Addirittura mi ha visto ad Ibiza nello stesso ristorante dove ero io, non mi ha nemmeno salutato!”

Naingollan giura amore eterno alla Roma

Poi continua: “Da oggi in poi per me ci sarà solo la Roma. La Roma è una delle migliori squadre d’Italia, l’anno scorso seconda classificata in un campionato difficilissimo. Ho giocato 53 partite sempre titolare e l’allenatore del Belgio pensa che io non sia idoneo per la nazionale. Non c’è problema, per me la nazionale belga non esiste più. Chiuderò la carriera alla Roma.”