Cagliari Juventus e Napoli Verona, la moviola definitiva ed imparziale di WebCalcio

Prime due partite di Campionato, esordio della Var e tante tante polemiche. La prima sensazione è che con l’uso della tecnologia sarà sicuramente utile per ridurre il numero di sviste ma contribuirà a moltiplicare le polemiche… ne vedremo sicuramente delle belle!

Moviola Juventus Cagliari

I bianconeri vincono 3-0 ma la direzione di Maresca (esordiente in Serie A) è stata tutt’altro che semplice. Vediamo gli episodi incriminati.

Minuto 37′ – Rigore assegnato al Cagliari grazie alla VAR. Decisione a nostro avviso giusta. Alex Sandro tocca il piede del difensore rossoblu, difficile capire quanto danno procura al giocatore, in ogni caso il contatto c’è ed è evidente. Anche se Cop accentua un po’ la caduta il rigore ci sta.

Minuto 46′ – Gol di Dybala, proteste dei cagliaritani per presunto tocco di mano dell’argentino. Il replay non chiarisce del tutto ma la sensazione è che Dybala tocchi col petto. Giusto convalidare il gol e non chiamare l’aiuto del var.

Minuto 80′ – Spinta di Pjanic a Maresca. Proteste, soprattutto sui social, per un mancato provvedimento ai danni di Pjanic, reo di aver spinto l’arbitro. Il bosniaco subisce un pestone dall’arbitro e lo allontana. Non c’è cattiveria nel suo gesto, tuttavia rischia qualcosina… Bravo Maresca a lasciar correre.

Moviola Verona Napoli

Minuto 32′ – Autogol di Suprayen. Proteste veronesi per contatto tra Koulibaly e Nicolas. Il difensore azzurro tocca e spinge leggermente il portiere, che viene disturbato. Anche se il tocco è lieve a termini di regolamento il gol andava annullato: il portiere non è un giocatore di movimento e non può essere toccato nelle azioni di gioco.

Minuto 82′ – Espulsione Hysaj e rigore contro il Napoli. Bessa ed Hysaj si spingono a vicenda. L’attaccante veronese è più furbo e cade giù traendo in inganno l’arbitro. Qui la decisione ci sembra sbagliata in quanto è Bessa a commettere per primo il fallo.