Mercato estero: fatta tra Morata ed il Manchester United

Alvaro Morata è un calciatore del Manchester United. Lo aveva fatto intendere sabato scorso, a margine della finalissima di Champions League tra Juventus e Real Madrid cui aveva assistito da spettatore per ottantotto minuti. Un po’ il film di tutta la stagione in cui il centravanti spagnolo spesso e volentieri ha visto dalla panchina le straordinarie performance dei compagni.

 

Morata voleva legittimamente più spazio, il ruolo di vice Benzema gli stava stretto. Il rapporto con Zinedine Zidane, peraltro, non è mai decollato. Il Milan s’è fatto avanti con convinzione, ma Morata è un ragazzo di sani principi e valori. Si sente juventino dentro, ha rifiutato il Napoli la scorsa estate ed ora il Milan proprio per non tradire i suoi vecchi tifosi.

 

Tornare in Italia sarebbe stata la scelta più comoda, anche per ragioni familiari. La compagna e futura moglie di Morata è italianissima, ma lo spagnolo non s’è fatto condizionare. Volerà in Premier League alla corte di José Mourinho che lo ha voluto fortemente con sé. Al Real Madrid andrà una cifra tra i settanta ed i settantacinque milioni di euro, al calciatore circa otto milioni di euro netti a stagione.