Milan

Calciomercato Milan Juve: l’agente di Keita aspetta il Milan

Roberto Calenda, agente dell’attaccante della Lazio Keita Balde, ha parlato della situazione del suo assistito nel corso di un’intervista concessa al Corriere dello Sport:

 “Contratto con la Juventus? No, assolutamente. La Lazio ha l’accordo con il Milan. Vogliono addossarci delle colpe che non abbiamo, guarda caso ad un anno dalla scadenza del contratto. Questo non possiamo più tollerarlo. Noi siamo stati chiari con la società, la Lazio, invece, no. Non ci è mai stato indicato un programma per il giocatore, anche in questa stagione ha giocato ad intermittenza”.

Ultime Milan: nessuna “pace” tra Keita e la Lazio

La Lazio vuole vendere Keita, parola di agente: “Abbiamo saputo che la Lazio ha contattato alcuni professionisti per vendere il mio assistito. Ma loro non ci hanno mai comunicato offerte formulate da altri club. Quando leggo delle offerte rifiutate mi viene da dire: chi gestisce questa vicenda diffondendo notizie? In tanti anni di calcio non mi era mai capitato. Inoltre, non ci sono mai state offerte di rinnovo nelle due stagioni passate. Nell’anno di Pioli, inoltre, Keita non ha mai giocato. Ma anche con Inzaghi ha cominciato dalla panchina per molto tempo. Hanno detto di tutto: indisciplinato, non determinante,  testa calda. Invece lui si è sempre comportato da professionista”.

Milan News: il calciatore non rinnoverà

“Per quanto riguarda il rinnovo, non c’è mai stata un’offerta durante questi due anni. Solo nell’ultima settimana c’è stato un tentativo goffo di trattare. Uno stipendio normale e una clausola da top player. E’ questo che non funziona: Keita è ipervalutato solo per fare cassa.

Ci hanno comunicato di avere fatto un accordo con il Milan. Noi ne abbiamo preso atto. Il Milan è sempre il Milan ma vogliamo capire in questo momento qual è l’entità del loro progetto. La Lazio ha fatto le sue scelte; ha portato il giocatore ad un anno dalla scadenza del contratto, in questa situazione; ora c’è un unico percorso da seguire, la cessione”.