Non doveva “spostare gli equilibri”, prerogativa (mancata) del più esperto collega Leonardo Bonucci, ma di certo nessuno si aspettava un approccio alla nuova realtà così deludente e problematico. Per Mattia Caldara al Milan si fa sempre più dura. Problemi di inserimento ma soprattutto fisici stanno condizionando la prima stagione dell’ex Atalanta in rossonero.

Finora Caldara ha giocato soltanto scampoli di partite, restando perlopiù a guardare. Sarà costretto a farlo per almeno altri tre mesi. Il giovane e sfortunato difensore ha rimediato uno strappo muscolare di tre centimetri che lo costringerà ai box almeno fino al prossimo mese di gennaio. Ma l’assenza sarà ancora più lunga, servirà altro tempo per rivederlo al top della condizione. Una brutta tegola per Gattuso e per tutti i tifosi del Milan.