Mandragora

Mandragora e i suoi netti miglioramenti, a gennaio potrebbe ufficialmente tornare a Torino alla corte di Max Allegri

Dopo un periodo non facile, il giovane Rolando Mandragora per fortuna si è ripreso in mano la propria carriera sfornando prestazioni di buon livello con la maglia del Crotone.

La Juventus alla porta

Ad applaudire dietro le quinte non può che esserci la Juventus, con quel tecnico livornese Allegri che si innamorò pazzamente in termini calcistici di Mandragora nel 2014 e che la scorsa estate ha deciso di puntare su di lui.

In questo inizio di stagione con la maglia del Crotone c’è tanta roba, molto della rinascita di Mandragora. La novità sono i gol, sicuro, ma in particolare quel sensazionale lavoro oscuro che aveva trovato l’apprezzamento di Gasperini, il primo a lanciarlo veramente nel calcio che conta. Il ruolo è sempre quello e non è cambiato, da perno qualitativo e quantitativo in mezzo al campo.

Max Allegri ha cercato di trattenere il giocatore in bianconero il più possibile la scorsa finestra di mercato, portandolo addirittura con se’ nella tournee’ americana e progettando, insieme ai dirigenti della Vecchia Signora, un piano perfetto per lui.

Alla fine basta una semplice chiamata per far tornare Mandragora a Torino! Resta da valutare se veramente c’è spazio per lui in una folta rosa come quella bianconera già da gennaio. Vedremo come si evolverà la situazione nelle prossime settimane. Continuate a seguirci.