Una sorta di Davide vs Golia in un Olimpico trasformato per pochi attimi in un’autentica arena. Non è passata inosservata la lite tra Cristiano Ronaldo e Alessandro Florenzi durante la gara tra Roma e Juventus di ieri sera. Un battibecco come spesso se ne vedono sui campi da gioco ma che ha avuto maggiore clamore visto il coinvolgimento del campione portoghese.

Il motivo? Una palla giocata da Cr7 e non spedita fuori per consentire i soccorsi ad un calciatore della Roma rimasto a terra per infortunio. Florenzi affronta a muso duro il portoghese che lo schernisce con fare sprezzante: “Sei troppo piccolo per parlare”. Ne nasce un capannello ed il classico tutti contro tutti, prontamente sedato dall’arbitro e dai capitani.

In mixed zone ci penserà Florenzi a minimizzare l’accaduto: “Sono cose di campo, per me nascono e finiscono lì. Ci siamo arrabbiati perché in precedenza noi avevamo buttato fuori la palla due volte, anche con la possibilità di ripartire con Kolarov. Noi siamo questi. Ronaldo è il pallone d’oro e pensa di poter fare tutto ciò che vuole, ma non è così”.