Mondiali 2018

L’ISIS per l’ennesima volta tornare a parlare di se minacciando ufficialmente gli attesissimi mondiali di calcio in programma in Russia il prossimo anno

Quanto appena riportato è stato scritto nel corso delle ultime ore da Site, non altro che uno spazio internet che controlla costantemente l’attività criminale degli jihadisti sul web in chiave prettamente comunicativa.

Messi in pericolo?

Un organo di propaganda dello stato islamico, la Wafa’ Media Foundation, ha pubblicato un’inquietantissima immagine che potete vedere ad inizio post, ovviamente modificata, che ritrae la fortissima punta argentina Lionel Messi, dietro le sbarre di una cella di prigione, mentre piange sangue dagli occhi.

L’intelligence internazionale, allarmata da tutto questo, sta controllando con la massima attenzione la situazione elevando i controlli sul web per scoprire se ci siano o meno reali movimenti da parte dell’ISIS.