Juventus, Pereyra attacca Allegri

Parole di fuoco alla Gazzetta dello Sport

“Dalla Juventus e da Allegri mi aspettavo un comportamento diverso”. Roberto Pereyra ci va giù pesante e spara a zero contro i bianconeri ed il tecnico livornese. Sulle colonne del quotidiano La Gazzetta dello Sport ribadisce di non aver gradito il comportamento della società che lo ha ceduto in estate al Watford allenato da Walter Mazzarri per circa 18 milioni di euro.

“Mi aspettavo un trattamento diverso”

“Ci sono rimasto molto male. Dalla Juve, ma soprattutto da Allegri, mi aspettavo un comportamento diverso. Mi hanno scaricato senza un perché, tanti tifosi bianconeri mi scrivono e mi dicono che avrei potuto ancora dare una mano a centrocampo. Lo penso anch’io, ma ora sto bene al Watford e sono contento di quello che sto facendo. L’allenatore Mazzarri ha grande fiducia in me, sto bene di testa e fisicamente grazie al lavoro di Alberto Ferrarini, mental coach anche di Bonucci. Lo scorso anno è stato difficile, ho avuto un sacco di problemi fisici. Alla Juve però avevo già fatto vedere le mie qualità, per questo mi aspettavo un altro tipo di trattamento”, le dure parole di Pereyra alla Rosea.

Avviso ad Allegri: “Si pentirà di avermi ceduto”

Infine un avvertimento: “Ora penso a far bene col Watford per riconquistare la maglia dell’Argentina, ma un giorno spero di tornare da protagonista in serie A. Qualcuno si pentirà di avermi lasciato andare”.