Juventus, frenata per Kessie – a gennaio bloccato l’erede di Buffon

Kessie, si complica l’affare

Troppa concorrenza, l’affare Kessie si potrebbe complicare. Il Presidente dell’Atalanta Percassi ha già dichiarato di voler far rimanere il suo pupillo Kessie in Italia il prossimo anno e, dopo l’avanzamento di alcune squadre italiane, ora si fa complicata la caccia a Kessie. La Juventus, vicina al giocatore negli ultimi giorni, deve fermarsi per far parlare i bergamaschi con altre società: secondo i giornali spagnoli l’Atletico Madrid, che peraltro potrebbe anche avere il mercato bloccato nelle prossime sessioni a causa della sanzione FIFA,sarebbe molto interessato al giocatore di colore dell’Atalanta. La dirigenza madrilena avrebbe mandato degli emissari durante la partita Juventus-Atalanta per vedere all’opera dal vivo Kessie.

Preso Meret dall’Udinese

Calciomercato – In attesa di Gigio Donnarumma, trattativa che si preannuncia lunga e laboriosa, la Juventus ha già bloccato l’erede di Gigi Buffon. Si tratta di Alex Meret, portierino classe 1997 di proprietà dell’Udinese ma in prestito alla Spal, attualmente fermo per un problema alla mano che ha spianato la strada al debutto del figlio d’arte Marchegiani con la maglia degli estensi.

Resterà alla Spal in prestito fino a fine anno

La strategia della Juventus è di comprare Meret a gennaio dall’Udinese, lasciarlo in prestito alla Spal e poi portarlo a Torino il prossimo giugno per fargli disputare una stagione d’ambientamento sotto l’egida protettrice di Gigi Buffon che dovrebbe ritirarsi dopo i mondiali 2018 in Russia. Meret prenderebbe il timone dei pali della Juventus nella stagione 2018/2019. La notizia è riportata dai colleghi di Eurosport che danno per ormai conclusa una trattativa avviata già da tempo.

Sogno Donnarumma ancora in piedi

Meret è il portiere titolare della Nazionale Under 19 ed è un prospetto di sicuro avvenire. Fisico, reattività e grandissimi margini di crescita, Meret dovrebbe essere il guardino dei pali dello Juventus Stadium per le stagioni a venire. A meno che il sogno Donnarumma prima o poi non si avveri…