Juventus, è allarme Szceszny: si torna sul mercato a giugno?

E’ opinione diffusa e ampiamente condivisa e condivisibile che per un portiere sia fondamentale la continuità di rendimento. Giocare aiuta a migliorare, ad acquisire sicurezza, tempi, misure, distanze ed intesa con i compagni. Farlo part-time, per di più in una squadra importante come la Juventus, rischia seriamente di complicare le cose.

Ne sa qualcosa Wojciech Szceszny che contro il Benevento s’è reso protagonista di un clamoroso errore di valutazione in occasione della punizione realizzata da Amato Ciciretti. Il portiere polacco ha disposto in maniera maldestra la barriera, agevolando il compito del calciatore del Benevento che con un bel mancino a giro ha insaccato regalando il vantaggio a sorpresa degli Stregoni all’Allianz Stadium.

Errore che potrebbe aprire una serie di interrogativi in seno alla dirigenza della Juventus che aveva preso l’ex portiere della Roma designandolo erede di Gigi Buffon con dodici mesi di anticipo sulla fine del lungo percorso del numero uno bianconero. Szceszny sarà davvero in grado di raccogliere il pesantissimo testimone da SuperGigi? O sarà necessario correre ai ripari, affiancandogli un altro portiere di qualità e sicuro rendimento? Marotta e Paratici riflettono, consapevoli che avranno dalla loro altri mesi di tempo prima di prendere la decisione definitiva.