Juventus, Marotta punge il Milan: “Euforia estiva esagerata”

“L’euforia estiva in casa Milan era esagerata”. Con garbo, stile ed eleganza, Beppe Marotta rifila una bella bordata ai colleghi rossoneri. L’amministratore delegato della Juventus ritorna sui giudizi estivi, esprimendo il proprio pensiero in merito. In sostanza, a detta di Marotta il valore dell’organico del Milan è stato probabilmente giudicato al di là dell’effettiva consistenza.

“Quando si cambia tanto è difficile trovare subito la giusta quadratura del cerchio. Diventare squadra è un processo lungo e difficoltoso che passa anche attraverso critiche feroci. E’ presto per dare giudizi, anche la Juventus due anni fa era attardata in classifica e poi è riuscita a recuperare tanti punti”, ha concluso Marotta.

Qualcuno potrebbe anche sostenere che parlare a posteriori è fin troppo facile. Nessuno, in estate, avrebbe pronosticato un Milan così indietro in classifica e soprattutto uscito con le ossa rotte da tutte le partite decisive ai fini delle zone nobili della graduatoria. Alcuni giudizi sono stati sicuramente troppo affrettati, ma nello stesso tempo va sottolineato che il Milan ha ampiamente disatteso anche le più basilari aspettative.