Juve, Higuain nervoso dopo il cambio: ecco cos’è successo

Non è certamente il miglior momento della carriera di Gonzalo Higuain. Anche oggi nella festa del gol della Juventus al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro il Sassuolo, il centravanti argentino ha lasciato la scena a Paulo Dybala, alla seconda tripletta consecutiva in trasferta e sempre a segno nelle gare di campionato. Scialba la prova del Pipita, che voleva fortemente un gol per riscattare l’opaca prestazione di Barcellona e dare un segnale preciso a Jorge Sampaoli che continua ad ignorarlo nella lista dei convocati per le gare della Seleccion Argentina.

Juve news: Higuain nervoso, non è un buon momento per lui

Allegri lo ha richiamato in panchina al 78′ per lasciare spazio a Douglas Costa. Higuain ha guadagnato la panchina a testa bassa, visibilmente scuro in volto. Ha salutato Allegri come da prassi, ma poi s’è lasciato andare ad una reazione rabbiosa. Se con se stesso o nei riguardi dell’allenatore almeno non è dato saperlo. Higuain ha scagliato violentemente a terra una bottiglietta, gesto di stizza per l’ennesima prova incolore.

Notizie Juve: Allegri e Marotta difendono Higuain

Allegri e Marotta lo difendono, ma Higuain deve dare di più. Dopo una buona prima stagione, il Pipita è atteso al salto di qualità nelle gare che contano, quelle da dentro o fuori. Le finali insomma. Quelle che Higuain ha quasi sempre perso in carriera.