Spostare l’orario di disputa di una partita ad una settimana dal fischio d’inizio, col campionato ormai alle battute conclusive e la corsa Champions quanto mai avvincente. Succede anche questo in Italia, e non è neanche la prima volta. A protestare, stavolta, sono i tifosi dell’Atalanta dopo la decisione della Lega di posticipare alle 20.30 la sfida con la Juventus in programma allo Stadium domenica 19 maggio.

Inizialmente la gara era in cartellone per le 15, ma la Lega A ha deciso di accogliere la richiesta della Juventus di spostare il match in notturna per poter festeggiare lo scudetto di sera. Probabile una sfilata per le vie di Torino con un doppio bus scoperto, il secondo per le ragazze allenate da Rita Guarino.

Più importante la festa scudetto della Juve che le ambizioni Champions dell’Atalanta. Il club bergamasco non ha infatti per niente gradito la decisione che costringerà Ilicic e compagni a scendere in campo già conoscendo i risultati delle altre compagini in corsa per il quarto posto.