Juventus, operazione Del Fabro inspiegabile: non gioca neanche col Novara

Nel vasto ventaglio di operazioni portate avanti dalla Juventus nell’ultima sessione di mercato c’è stato anche uno scambio che ha fatto discutere i più. Il club bianconero, infatti, ha definito col Cagliari l’acquisto di Dario Del Fabro, cedendo ai sardi il promettente Filippo Romagna giudicato da Leonardo Bonucci il suo erede naturale.

Juve news, perplessità su un’operazione del mercato estivo

Eppure la Juventus non ha avuto remore nel privarsene, in un cervellotico scambio alla pari con il Cagliari. Del Fabro (classe 95) ha firmato con la Juve fino al 2022, identica durata l’accordo sottoscritto tra Romagna ed il Cagliari. Ma se quest’ultimo sta scontando un fisiologico periodo di adattamento al campionato di massima serie, lo stesso non si può dire per Del Fabro, già reduce da una retrocessione col Pisa.

Prestato dalla Juventus al Novara, ha racimolato la miseria di quattro presenze con gli azzurri guidati da Eugenio Corini. Decisamente troppo poco vista anche la qualità generale dei piemontesi, compagine di media classifica e senza grossi fenomeni nel pacchetto arretrato. In sintesi: se Del Fabro non riesce a trovar spazio tra i vari Golubovic e Chiosa, come può un giorno ambire a farsi strada nella Juventus?