Donnarumma nella bufera per aver saltato l’esame di maturità

Donnarumma – proteste dalla scuola dove avrebbe dovuto diplomarsi

“Mi auguro che il signor Donnarumma, prima di volare ad Ibiza, si sia ricordato che il giorno dopo avrebbe dovuto sostenere la prima prova scritta degli esami di maturità”. Poco da aggiungere, è senza dubbio Donnarumma l’uomo del momento della al solito torrida estate pallonara italiana. Dopo aver fatto arrabbiare i tifosi di tutta Italia per il suo no al rinnovo del contratto col Milan (le trattative proseguono, ma la fumata bianca sembra non imminente), stavolta Donnarumma s’è macchiato di una clamorosa gaffe extracalcistica. Che ha fatto infuriare la commissione d’esame dell’istituto paritario Leonardo da Vinci di Vigevano.

Donnarumma, com’è noto, avrebbe dovuto sostenere l’esame di maturità per diplomarsi in ragioneria. Esame slittato per i concomitanti impegni con l’Europeo Under 21. Il buon Gigio, però, ha ben pensato di fare il classico “filone” a scuola, preferendo volare ad Ibiza per ritemprarsi dopo un periodo di forte stress emotivo. Furibonda la professoressa Elda Frojo, presidente della Commissione d’esame.

Caos Donnarumma: “Grave mancanza di rispetto”

“Nessuno lo aveva obbligato a chiedere di poter svolgere l’esame nella sessione suppletiva – ha spiegato la professoressa Frojo all’ANSA – il MIUR agevola coloro i quali vogliono proseguire gli studi, pur presi da importanti impegni sportivi com’era il caso di Donnarumma. I lavori d’esame sono stati interrotti e rallentati per consentirgli di sostenere le prove scritte. Oltre a Donnarumma c’erano altri 57 candidati, alcuni dei quali con problemi familiari gravi. La sua è stata una gravissima mancanza di rispetto”.