Arrivano le diffide a Catanzaro per gli scontri tra ultras giallorossi e ultras del Catania agli imbarchi a Reggio Calabria

Qualche settimana fa ci furono pesanti scontri – poi finiti con una stretta di mano come evidenziato nei tanti video presenti online – tra ultras del Catania e di Catanzaro a Reggio Calabria agli imbarchi dei traghetti. Ultras del Catania diretti a Monopoli mentre i catanzaresi andavano (in maggior numero) ad Agrigento. Un confronto tra due mentalità ultras molto vive e radicate, nonostante risultati calcistici a dir poco scadenti.

Nella settimana passata però sono arrivate le diffide per 4 partecipanti agli scontri, decimato il gruppo dei catanzaresi. Ecco il comunicato ufficiale delle questure di Catania e Reggio Calabria: “sono stati identificati i tifosi del Catanzaro che lo scorso 18 febbraio, nel porto di Reggio Calabria, si sono resi responsabili degli scontri con i tifosi del Catania, mentre si recavano in trasferta a Monopoli: A.A. di 37 anni, O.F.M. di 40 anni, F.D. di 41 anni e L.V. di 27 anni. Anch’essi sono stati deferiti all’autorità giudiziaria di Reggio Calabria ed il questore di Reggio Calabria, competente per territorio, ha emesso nei loro confronti la misura del Daspo, con obbligo di firma, per la durata che va dai cinque anni per O.F.M., F.D., L.V. a otto anni per A.A”