Conte

 

Doveva essere l’erede di Julen Lopetegui sulla panchina del Real Madrid, ma alla fine Florentino Perez lo ha praticamente snobbato optando per la soluzione interna Santiago Solari. Antonio Conte non allenerà le Merengues e resta sotto contratto col Chelsea. Ma il motivo del mancato arrivo dell’allenatore pugliese in Spagna non è da ricercare nella guerra fredda con i Blues per la rescissione del contratto, né per motivi tattici (il 3-4-3 di Conte poco si addice ad una squadra sostanzialmente senza marcatori di ruolo).

Secondo quanto riportato da diversi organi di stampa, infatti, Perez sarebbe stato convinto a desistere da José Mourinho in prima persona. Lo Special One avrebbe sconsigliato l’ingaggio di Conte – suo acerrimo nemico – ma non solo. Mourinho sarebbe a questo punto il candidato più autorevole per la prossima stagione quando divorzierà dal Manchester United. A meno che Solari non faccia come Zidane e riesca a risollevare le sorti di una stagione nata male e che rischia di finire peggio.