“Non sono adatti al mio gioco”. Maurizio Sarri, come al solito, non usa mezzi termini. E mette elegantemente alla porta tre calciatori del Chelsea, nel recente passato pilastri dello scacchiere di Antonio Conte. Da titolari inamovibili o quasi a esuberi: è il destino di Gary Cahill, Danny Drinkwater e Victor Moses. I tre saranno grandi protagonisti sul mercato di gennaio. Chissà che le big italiane non possano farci un pensierino

Il primo è un roccioso difensore centrale, imbattibile nel gioco aereo ma abbastanza impacciato palla a terra. Drinkwater è un motorino inesauribile di centrocampo che, in coppia con Kantè, ha fatto le fortune del Leicester di Ranieri. Moses è un esterno a tutta fascia, perfetto per chi gioca con il 3-5-2.