Champions League: Napoli vieta le cinture per i tifosi del Manchester City

Ai tifosi del Manchester City che domani sera saranno presenti allo stadio San Paolo per la sfida tra il Napoli ed il club di Guardiola sarà fatto assoluto divieto di indossare cinture ai propri pantaloni. E’ l’assurda decisione presa dal Napoli in seguito ai tafferugli scoppiati in prossimità della gara d’andata quando un gruppetto di teppisti partenopei aggredì in un pub nei pressi dello stadio Etihad alcuni inermi tifosi del City brandendo spranghe e cinture.

Protesta Kevin Parker, segretario generale del Manchester City Supporters Club. “E’ una decisione ridicola e a dir poco folle. Se all’andata ci sono stati problemi che hanno visto protagonisti i tifosi del Napoli, non si capisce perché ora dovrebbero vietare le cinture a quelli del City. Non è la prima volta che in Champions succede qualcosa contro di noi, se non altro i tifosi passeranno più velocemente ai controlli all’aeroporto di Manchester”, ha ironizzato.

La decisione assunta dal Napoli ha comunque dell’incredibile e rischia di creare un pericoloso precedente. Tra i variegati e talvolta strambi divieti che settimanalmente spuntano come i funghi, quello di non poter indossare la cintura al pantalone ha a dir poco del paradossale. Basterà per prevenire incidenti?