Inter News – Dalla Roma 10 milioni per Jovetic

Calciomercato Inter – Monchi piomba su Jovetic, insieme sono stati al Siviglia

Walter Sabatini ha detto no alla proposta del Siviglia, giudicata poco accattivante, ma ha già pronta la carta di riserva da giocarsi per piazzare Stevan Jovetic, uno dei tanti calciatori messi in lista di sbarco dall’Inter.

E fa niente se andrà a rinforzare una diretta concorrente per i piazzamenti che contano in classifica. Il dirigente nerazzurro è ad un passo dal formalizzare l’accordo con la Roma per la cessione del montenegrino.

Monchi quindi corre in soccorso dell’Inter che sta cercando a tutti i costi di piazzare Stefan Jovetic. Dopo il sondaggio di ieri sera, rivelato da SkySport, questa mattina ci sarà un’offerta ufficiale del club  giallorosso all’Inter per Stefan Jovetic di 10 milioni di euro.  Il giocatore montenegrino è stato al Siviglia proprio con Monchi che lo conosce molto bene e pensa possa essere il giocatore ideale per Eusebio Di Francesco.

Inter Mercato – Roma al momento in vantaggio sul Siviglia, la richiesta nero-azzurra è di 13 milioni

La situazione al momento è abbastanza delicata con il club andaluso che è molto interessata al giocatore ma che non ha ancora presentato una vera e propria offerta ai neroazzurri. L’Inter chiede 13 milioni di euro. In questo scenario si è inserita prepotentemente la Roma con un’offerta leggermente più bassa delle richiesta neroazzurra. La sensazione è che davvero la Roma sia vicina al giocatore.

Il direttore sportivo giallorosso Roman Monchi ha a lungo parlato dell’operazione con Ramadani, potente procuratore di Jovetic. La Roma chiederà un piccolo sacrificio economico all’attaccante sull’ingaggio (all’Inter percepisce oltre tre milioni di euro l’anno), in cambio di un prolungamento contrattuale e soprattutto la prospettiva di poter partire titolare al fianco di Edin Dzeko

Inter – Possibile chiusura entro il 30 giugno

L’Inter potrebbe decidere di operare uno sconto sul cartellino se l’operazione venisse concretizzata entro il 30 giugno, data alla quale i neroazzurri guardano con molto timore per effetto delle norme sul Financial Fair Play.