Barcellona-Las Palmas rinviata e poi giocata a porte chiuse: incidenti per il referendum per l’indipendenza della Catalogna

Aggiornamento ore 16.30 – Si gioca Barcellona Las Palmas

alla fine la partita si sta giocando a Barcellona. Le autorità hanno deciso di far disputare a porte chiuse la partita tra il Barcellona e il Las Palmas. Per il momento le squadre sono sul risultato di 0-0.

La gara di campionato tra Barcellona e Las Palmas è stata rinviata a data da destinarsi. Alla base, e fa male dirlo, motivi politici. In Catalogna, infatti, sono giorni di tensione altissima a causa del referendum per l’indipendenza della regione, giudicato illegale dal governo centrale di Madrid.

Rinvio Barcellona-Las Palmas: i motivi

Diversi gli scontri che si sono scatenati all’ingresso dei vari seggi, con ben 337 feriti nelle colluttazione con la forza dell’ordine. Insomma, la tensione si taglia a fette ed ha indotto la Federcalcio catalana a sospendere tutte le gare del pomeriggio che ricadono sotto la propria giurisdizione. La Junta de Seguridad di Barcellona, infatti, aveva dichiarato che non sussistessero le basilari condizioni per garantire la sicurezza agli spettatori.

La gara è stata sospesa, ma senza l’avallo della federcalcio spagnola che voleva che la partita si giocasse regolarmente. A questo punto il Barcellona rischia di perdere a tavolino la partita col Las Palmas, che aveva deciso di presentarsi al Camp Nou con l’effigie della bandiera spagnola sulla maglietta. Catalogna e tutta la Spagna nel caos, anche il calcio ne risente.