Decise le accuse che pendono sul dirigente sportivo ex giocatore della Juve e su altre quattro persone

In manette il vicesindaco di Alghero, divieto di dimora nel Comune per Cuccureddu

È stato disposto questa mattina il divieto di dimora nel Comune di Alghero per l’ex calciatore di Juventus e Fiorentina Antonello Cuccureddu. Arresti domiciliari per il vicesindaco di Alghero, Antonello Usai. Guai anche per il dirigente del settore Sport del Comune di Alghero, Giansalvo Mulas ed altri due dirigenti del Comune. I soggetti sono indagati per aver pilotato la gara a favore dell’associazione sportiva di Cuccureddu. Le accuse, come riportato dall’ANSA, sono di induzione indebita a dare o promettere utilità, turbativa d’asta, falso ideologico e materiale commesso da pubblici ufficiali in atti pubblici.

Pilotato l’appalto per la gestione dell’impianto sportivo “Maria Pia”

Secondo le ricostruzioni la gara d’appalto per l’assegnazione della gestione del centro sportivo a pochi passi dal mare sarebbe stata pilotata a favore della associazione polisportiva “Apd 1969” di Cuccureddu, su “pressione” del vicesindaco. Sebbene l’investimento godesse di opinione pubblica favorevole, l’assegnazione dei fondi per gli impianti sportivi aveva scatenato molte polemiche legate alla scelta del gestore di tali fondi. Cuccureddu infatti non gode della stima dei più ad Alghero. La città infatti lo accusa di non aver mai militato in una squadra sarda, al contrario di diversi suoi conterranei di alto livello.