Argentina, Mondiale a rischio: solo 0-0 col Perù

Se l’eventuale e malaugurata esclusione dell’Italia dal novero di squadre qualificate per i mondiali in Russia del 2018 sarebbe una catastrofe, quella dell’Argentina assumerebbe i contorni di una tragedia grottesca e farsesca. Perché l’Albiceleste può vantare una generazione straordinaria di talenti, al top del mondo nelle rispettive squadre di club: Messi, Aguero, Dybala, Icardi, senza contare il Pipita Higuain che è rimasto a casa a Torino. Eppure rischia seriamente di non salire sulla scaletta dell’aereo per la Russia.

Qualificazioni mondiali: ora l’Argentina rischia grosso

Anche ieri l’Argentina si è resta protagonista di un mezzo disastro. Solo 0-0 nella gara che si è disputata nella notte (ora italiana) a Buenos Aires, nel catino infernale della Bombonera. La federazione argentina aveva scelto lo stadio del Boca Juniors proprio per dare maggiore spinta ed impeto ad una squadra in grossa difficoltà. In campo però non vanno i tifosi, seppur calorosi ed agguerriti. L’organizzato Perù ha strappato lo 0-0 ed ha messo l’Albiceleste in grossissimi guai.

Ecco la classifica del girone sudamericano: Brasile 38, Uruguay 28, Colombia 26, Cile 26, Perù 25, Argentina 25, Paraguay 24, Ecuador 20, Bolivia 14, Venezuela 9. Di seguito il prossimo turno: Brasile-Cile, mercoledì 11 ottobre (h. 1.30 italiane); Ecuador-Argentina, mercoledì 11 ottobre (h. 1.30 italiane); Perù-Colombia, mercoledì 11 ottobre (h. 1.30 italiane); Uruguay-Bolivia, mercoledì 11 ottobre (h. 1.30 italiane); Paraguay-Venezuela, mercoledì 11 ottobre (h. 2.30 italiane). Le prime quattro squadre in classifica si qualificano direttamente al Mondiale. La quinta sfiderà la Nuova Zelanda agli spareggi con doppia gara, andata-ritorno. L’Argentina deve battere l’Ecuador e sperare. Un mondiale senza Messi e Dybala perderebbe gran parte del proprio fascino.