Salerno – Il TAR ha accolto il ricorso degli avvocati dei tifosi coinvolti nell’aggressione a Luca Toni

Via i daspo per tre dei tifosi coinvolti nei fatti del pre-partita Avellino-Verona della scorsa stagione

Il tribunale regionale di Salerno ha dato la propria sentenza: via i Daspo per tre tifosi avellinesi tra gli otto coinvolti nell’aggressione a Luca Toni e al presidente del Verona Setti. L’accusa pendente sui tifosi era quella di danneggiamento e aggressione. I fatti in questione riguardano un episodio particolarmente spiacevole che ha avuto come protagonista il presidente del Verona e il campione del mondo Luca Toni. Lo scorso 11 febbraio, infatti, mentre i due si recavano allo stadio per la partita Avellino-Verona sono stati accerchiati dai tifosi avellinesi, poiché scambiati per sostenitori avversari, e aggrediti con calci e pugni scagliati contro la vettura.

Attimi di terrore per Toni e Setti che hanno subito querelato gli otto indagati in questione. La Questura di Avellino ha emesso allora dei Daspo all’indirizzo di tutti e otto i tifosi coinvolti. Oggi il Tar fa un passo indietro e ritratta la decisione di divieto di avvicinamento alle manifestazioni sportive per tre degli indagati.

Tar Salerno –  Accolti i ricorsi degli avvocati di tre tifosi avellinesi. Le altre decisioni entro luglio

I legali dei soggetti, Tulimiero e Adami, avevano presentato un ricorso alla accuse pendenti sui propri assistiti. È apparso fin da subito molto difficile individuare i responsabili, in particolare dell’atto più pericoloso dell’aggressione, il lancio di una bottiglia di vetro attraverso il finestrino rotto della vettura. Ricorso accolto e Daspo rimosso per tre soggetti; gli altri provvedimenti dovrebbero seguire lo stesso percorso, ma la sentenza ufficiale è rimandata al prossimo luglio.