Rapina Insigne – Parla Genny la moglie di Lorenzo

Modificato:

Il corriere del Mezzogiorno ha intervistato la moglie di Lorenzo Insigne, la signora Genny, in riferimento alla rapina subita sabato sera a Napoli. In questo articolo riportiamo un estratto dell’intervista.

Ecco le sue parole: “Eravamo fuori dal ristorante dove eravamo stati a cena. Io e Lorenzo, con una coppia di amici facevamo ritorno a casa in macchina. Dato che c’era molto traffico procedevamo a rallentatore, quasi a passo d’uomo. Ho visto un motorino che ci inseguiva… avevo una sensazione strana. L’ho anche detto a Lorenzo che mi diceva di non preoccuparmi. Secondo lui erano tifosi che lo avevano riconosciuto e magari volevano solo chiedere una foto. Mi dice sempre che sono fifona… ma stavolta avevo ragione. Il motorino si è fermato e ci ha puntato la pistola. Ci ha chiesto di aprire lo sportello. Lorenzo ha aperto e gli ha dato tutto, soldi e gioielli. A quel punto sono scappati. La mia amica a quel punto gli ha detto se avevano capito chi stavano rapinando? e loro hanno detto… si Lorenzo facci un gol a Firenze!

Poi la signora Insigne continua: “Sono cose che possono succedere ovunque. Non mi sarei stupita se fosse successo anche a Firenze…