Ranking UEFA per Club – Ecco come cambierà dal 2018 con la nuova Champions League

Modificato:

Cambia il Ranking UEFA per club con la riforma della Champions League. Cosa succede per le Italiane?

Come saprete dal 2018 la Champions League cambia format. Saranno privilegiate le squadre dei paesi più forti (Italia, Germania, Spagna ed Inghilterra) che potranno contare 4 club di diritto ammesse alla fase finale. Cambieranno inoltre anche la ripartizione dei diritti televisivi. Il meccanismo non è ancora chiaro al 100%, ma quello che è sicuro è che verrà diminuita la parte di introiti legata al market pool. Avranno molto più peso le qualificazioni ai turni successivi ed il Nuovo Ranking UEFA. Il calcolo di quest’ultimo subirà una vera e propria rivoluzione. In questo articolo cerchiamo di spiegarvi bene le differenze tra l’attuale metodo ed il nuovo.

Come funziona adesso il Ranking UEFA?

Attualmente viene stilata una classifica che tiene conto dei risultati sportivi dei club europei nelle ultime 5 stagioni. Questi sono poi pesati in base a coefficienti nazionali. In pratica si vanno a vedere i risultati di una squadra negli ultimi 5 anni e poi si moltiplicano per un coefficiente che è più alto se sei una squadra Spagnola, Inglese, Tedesca o Italiana e più basso se sei una squadra Macedone o Montenegrina.

Come funzionerà il Ranking UEFA a partire dal 2018?

Verranno aboliti i coefficienti nazionali, ad eccezione dei paesi il cui punteggio è inferiore al 20 percento della quota nazionale. Ma soprattutto il punteggio non sarà calcolato soltanto a partire dalle ultime 5 stagioni. Sarà presa in considerazione l’Intera storia europea di un club.

Nello specifico saranno calcolati i risultati in funzione di tre fasce:

  • Stagioni dell’Era della vecchia “Coppa Campioni” (dal 55 al 93)
  • Stagioni della prima Champions League (dal 93 al 2008)
  • Stagioni della Champions League recente (dal 2008 al 2018)

Non sono noti ancora i dettagli ma appare logico che l’ultima fascia (quella della Champions recente) peserà di più calcolo. In questo meccanismo saranno sicuramente avvantaggiati i club storici, che magari in questi ultimi anni stanno facendo fatica (come ad esempio il Milan).