Ultime Sassuolo – Tra i predestinati e chi è costretto alla gavetta

Modificato:

Ultime Sassuolo – Il giocatore sicuramente non è un predestinato, ma dopo anni di gavetta è arrivato il suo momento.

Nel calcio i predestinati sono veramente pochi. Per tutti gli altri la gavetta non è importante ma fondamentale, e lui sembra saperlo benissimo.

Conosciamo meglio il nuovo calciatore neroverde

Pietro Iemmello, classe ’92, è il nuovo attaccante del Sassuolo di mister Eusebio di Francesco. La sua carriera inizia nelle giovanili della Fiorentina, dove mostra tutta la sua qualità e il suo grandissimo fiuto per il gol, tuttavia non riesce a fare il salto di qualità nel “calcio che conta”. Iemmello non è però il tipo che si arrende così facilmente. Prende la sua roba e le sue scarpette e riparte dalla Laga Pro. Riparte dalla Pro Vercelli. Qui raggiunge la Serie B siglando le 9 reti che attirano l’attenzione dello Spezia che lo gira prima al Novara e poi al Foggia. Proprio nella squadra rossonera si adatta al meglio nel 4-3-3 di De Zeri (nuovo allenatore del Palermo di Zamparini) dimostrando a tutti il suo valore e dimostrando di essere un calciatore completo. Nel Foggia sigla 48 reti in due stagioni, vince la Coppa Italia Lega Pro e il titolo di capocannoniere della stessa competizione.

Il “Re” è pronto alla massima Serie

Il “Re”, come lo chiamano i tifosi rossoneri, ora è pronto al doppio salto di categoria, ma difficilmente potrà dimenticarsi degli anni passati a Foggia.
“Non riesco a spiegare quello che mi sta succedendo, ma Foggia sarà tatuata nel mio cuore per sempre”.

Il Sassuolo continua a puntare sui giovani

Il Sassuolo continua la sua campagna acquisti mirata ad accapparrarsi i giovani di qualità e prospettiva e Iemmello è solo l’ultimo dei giovani arrivati in questa sessione di mercato. Per lui Eusebio di Francesco gli affiderà il ruolo di Vice Matri e la maglia numero 9, quella del vero Bomber.