Napoli chiarisce: “Nessun silenzio stampa, non parleremo dopo le gare serali”

Modificato:

Napoli chiarisce: “Nessun silenzio stampa, non parleremo dopo le gare serali”

“Non siamo in silenzio stampa, tanto è vero che Marek Hamsik s’è soffermato con le emittenti aventi diritto subito dopo il triplice fischio finale della partita. Semplicemente abbiamo già comunicato alla Lega che non rilasceremo interviste ogni qualvolta si giocheranno gare in notturna”. E’ la presa di posizione del Napoli, del tutto arbitraria e probabilmente illegittima, comunicata su Twitter dal club partenopeo.

Nessun silenzio stampa, almeno ufficialmente, né tantomeno premature proteste per condotte arbitrali giudicate discutibili. Semplicemente la voglia di accelerare i tempi del rientro alla base in occasione delle gare notturne. Tra televisioni, radio, mixed zone e sala stampa, i tempi si dilatano talvolta a dismisura, costringendo il gruppo a rientrare a notte inoltrata dalle rispettive famiglie. Così il Napoli ha pensato di tagliare la testa al toro decidendo di non mandare i tesserati a rilasciare interviste. Scontato che le tv protestino ufficialmente con la Lega (nei pacchetti sono garantite anche le interviste per riempire i ricchi dopopartita delle televisioni), ma il Napoli al momento tira dritto per la propria strada. Gli arbitri (almeno per ora) non centrano.