Massimo Caputi attacca la Juventus – C’è ancora sudditanza

Modificato:

La Juventus sta continuando la sua marcia inarrestabile verso quello che potrebbe essere il quinto scudetto consecutivo. Contro il Sassuolo è arrivata la 18esima vittoria in 19 partite. I bianconeri non subiscono gol da 10 giornate. Nonostante ciò il campionato è ancora aperto. Il Napoli è lí col fiato sul collo e se stasera dovesse battere il Palermo tornerebbe a 3 punti di distanza.

Come ogni anno, le vittorie della Juve sono sempre accompagnate da tante polemiche. Dopo la vittoria con il Sassuolo nell’occhio del ciclone è finito Buffon, reo di aver preso la palla con le mani fuori dall’area di rigore.

A rincarare la dose ci ha pensato Massimo Caputi, giornalista ed opinionista TV. Caputi, sempre molto critico quando si parla di Juventus, ha recentemente dichiarato a Canale 21 quanto segue:”La Juve ha grande cattiveria. I bianconeri lottano su ogni palla. Questo è segno di  forza, potenza e solidità. Il Sassuolo ha giocato bene, ci ha provato a fare gol in diverse occasioni. Se c’è Sudditanza? Si, c’è stata e ci sarà sempre. Credo che gli stessi falli di Bonucci sugli attaccanti del Sassuolo o ad esempio di Antei con quelli della Juve non vengono giudicati allo stesso modo, è una cosa evidente”.