Mancini rincara la dose: “Ora De Laurentiis non parla?”

Modificato:

Roberto Mancini non si ferma, l’episodio del San Paolo non gli è andato giù e a 24 ore dalla partita torna a parlare dell’accaduto e degli insulti di Maurizio Sarri durante Napoli-Inter:  “Le offese e quelle frasi non hanno offeso me, ma tante persone che vengono prese in giro e soffrono tutti i giorni per queste battute e queste ironie“. La polemica non si ferma.

Continua Mancini sulle colonne de La Repubblica: “Mi sono arrabbiato anche perchè mentre Sarri mi diceva “frocio” e “finocchio” il guardalinee ed il quarto uomo ad un passo rimanevano impassibili . Poi, successivamente, negli spogliatoi,  lui faceva ancora lo spocchioso: “E vabbè scusa, t’ho chiesto scusa, che vuoi ancora?”, mi ripeteva. A quel punto mi sono inalberato ed ho risposto male: “Ti rendi conto che hai 60 anni e certe cose non le devi proprio dire? Ma tanto sono sicuro, questa cosa finirà all’italiana. Due-tre giornate di squalifica e via… dal Napoli nessuna parola? Il presidente De Laurentiis, di solito sempre presente sulle vicende, non ha nulla da dichiarare?”

Intanto, alcuni testimoni giurano che tra le altre cose Mancini avrebbe ripetuto: “Tornatene ad allenare in C!”.